Perché leggere
a voce alta?

Leggere ad alta voce è un’attività meravigliosa che avvicina le persone e crea senso di comunità. La lettura ad alta voce rappresenta un fattore sostanziale per lo sviluppo cognitivo dei giovani. I ragazzi che ne beneficiano regolarmente, acquisiscono senza sforzo un vocabolario più ricco rispetto ai propri coetanei digiuni di esperienze di questo tipo. Hanno maggiore facilità nell’apprendimento della lettura e della scrittura, portano a casa voti migliori e vanno incontro a migliori opportunità di carriera scolastica.  

 

Per i più piccoli, la lettura ad alta voce rappresenta il primo incontro con la letteratura. I bimbi familiarizzano e fanno l’orecchio alle forme dell’espressione letteraria. Essi assorbono inconsciamente modelli narrativi e linguistici, che più avanti li aiuteranno a comprendere e interpretare più facilmente i testi.
 

Le storie ascoltate stimolano l'immaginazione dei bambini e promuovono la loro creatività e capacità espressiva. Offrono lo spunto per discutere sugli argomenti di tutti i giorni come sui temi fondamentali dell’esistenza. In particolare in ambito familiare, permettono di elaborare conflitti e paure e di allargare i propri orizzonti, sperimentando mondi inesplorati.

 

Leggere ad alta voce significa stare insieme e vivere insieme le storie, crea empatia e i bambini si sentono al centro dell’attenzione dei familiari. Il fatto che la mamma, il papà, la nonna, il nonno o un altro adulto dedichi loro il proprio tempo per raccontare una storia è agli occhi del bambino altrettanto importante delle principesse delle fiabe, dei draghi, degli unicorni o dei supereroi del loro racconto preferito.

Consigli per lettura ad alta voce

1 – Prenditi tempo e calma.

Leggere ad alta voce significa passare del tempo insieme e mettersi a disposizione dell’altro. Di conseguenza, assicurati un'atmosfera piacevole e rilassata. Scegli il momento più adatto nell’arco della giornata. Per esempio prima di andare a dormire, nel dopo pranzo o prima di fare i compiti.  Fondamentale è anche scegliere con cura il luogo per la lettura: intimo, confortevole e nel quale si possa scandire il racconto con un tono di voce sufficientemente alto. Se non state leggendo un libro digitale o guardando l'app di un libro fotografico, spegnete telefono cellulare e TV durante la lettura.

1 – Prenditi tempo e calma.

Leggere ad alta voce significa passare del tempo insieme e mettersi a disposizione dell’altro. Di conseguenza, assicurati un'atmosfera piacevole e rilassata. Scegli il momento più adatto nell’arco della giornata. Per esempio prima di andare a dormire, nel dopo pranzo o prima di fare i compiti.  Fondamentale è anche scegliere con cura il luogo per la lettura: intimo, confortevole e nel quale si possa scandire il racconto con un tono di voce sufficientemente alto. Se non state leggendo un libro digitale o guardando l'app di un libro fotografico, spegnete telefono cellulare e TV durante la lettura.

2 – Scegli il libro con il tuo bambino.

Leggi quello che piace ad entrambi. I bambini hanno interessi diversi. Lascia che sia il tuo ragazzo a scegliere il libro da leggere - a casa, in libreria o in biblioteca. Se il bambino desidera riascoltare la stessa storia, sii paziente. «Ancora una volta!»: è il segno che tutto procede per il meglio. Se hai diversi bambini, lascia scegliere la storia a turno.

3 – Leggi in maniera vivace.

Non c’è bisogno di essere attori professionisti per leggere o raccontare un libro. Tuttavia, alcuni piccoli trucchi ti possono aiutare a trasformare il tuo racconto in un’esperienza vitale: Scandisci le parole forte e chiaro. Modula il tono di voce in modo che sia variato e sottolinea alcuni passaggi con espressioni facciali e gesti di tua invenzione. Durante la lettura recupera costantemente il contatto visivo con il tuo bambino. Fare delle piccole pause durante la lettura crea la debita suspense.

3 – Leggi in maniera vivace.

Non c’è bisogno di essere attori professionisti per leggere o raccontare un libro. Tuttavia, alcuni piccoli trucchi ti possono aiutare a trasformare il tuo racconto in un’esperienza vitale: Scandisci le parole forte e chiaro. Modula il tono di voce in modo che sia variato e sottolinea alcuni passaggi con espressioni facciali e gesti di tua invenzione. Durante la lettura recupera costantemente il contatto visivo con il tuo bambino. Fare delle piccole pause durante la lettura crea la debita suspense.

4 – Coinvolgi il tuo bambino.

Leggere ad alta voce non è un percorso obbligato: tu e il tuo bambino state vivendo una storia insieme. Lascia che il tuo ragazzo dia libero corso ai propri pensieri e ti ponga domande durante la lettura. Fai delle domande tu stesso e incoraggia il tuo bambino ad essere creativo: per esempio, quale potrebbe essere un finale alternativo per la storia? Seguendo il filo delle domande, nascerà una conversazione davvero interessante. Leggere ad alta voce ti darà lo spunto per parlare con tuo figlio di ciò che gli sta davvero a cuore.

5 – Leggi nella tua lingua.

Leggi al tuo bambino nella lingua nella quale ti senti a tuo agio. Può essere l’italiano, il ticinese o un’altra lingua.  I libri e le storie invece di leggerle, puoi raccontarle. Per esempio se hai un libro illustrato, decidi con il tuo bambino se preferite leggerlo in italiano oppure raccontarlo in ticinese. Potrebbe anche non trattarsi sempre di un libro: le storie inventate sono spesso le più divertenti e sviluppano la fantasia, la creatività e le capacità espressive dei ragazzi.

5 – Leggi nella tua lingua.

Leggi al tuo bambino nella lingua nella quale ti senti a tuo agio. Può essere l’italiano, il ticinese o un’altra lingua.  I libri e le storie invece di leggerle, puoi raccontarle. Per esempio se hai un libro illustrato, decidi con il tuo bambino se preferite leggerlo in italiano oppure raccontarlo in ticinese. Potrebbe anche non trattarsi sempre di un libro: le storie inventate sono spesso le più divertenti e sviluppano la fantasia, la creatività e le capacità espressive dei ragazzi.

6 – Leggi regolarmente ad alta voce.

I bambini amano i rituali, che gli danno sicurezza e gli permettono di pregustare ciò che sta arrivando. Per questo, consigliamo di leggere regolarmente: preferibilmente ogni giorno. La durata ideale del rituale della lettura ad alta voce, la scoprirete insieme al vostro bambino. La regolarità gioca un ruolo fondamentale e anche solo cinque minuti di lettura ad alta voce ripetuti tutti i giorni hanno effetti positivi sullo sviluppo cognitivo del giovane ascoltatore. Ne trarrà beneficio anche il vostro rapporto con il bambino, al quale con questo piccolo rituale regalate attenzione, tempo ed affetto.

7 – Non smettere.

La lettura ad alta voce non conosce limiti di età. Anche i bambini alfabetizzati, apprezzano molto ascoltare i racconti dagli adulti. Per questo motivo, dovresti continuare a leggere a tuo figlio anche se sa già leggere. Le esperienze condivise non hanno limiti di età. Anche i giovani e gli adulti amano ascoltare – te lo sei mai chiesto? forse fa piacere anche al tuo partner, a tua madre o alla tua fidanzata.

7 – Non smettere.

La lettura ad alta voce non conosce limiti di età. Anche i bambini alfabetizzati, apprezzano molto ascoltare i racconti dagli adulti. Per questo motivo, dovresti continuare a leggere a tuo figlio anche se sa già leggere. Le esperienze condivise non hanno limiti di età. Anche i giovani e gli adulti amano ascoltare – te lo sei mai chiesto? forse fa piacere anche al tuo partner, a tua madre o alla tua fidanzata.

Suggerimenti per la
lettura ad alta voce

Abbiamo raccolto una piccola selezione di libri particolarmente adatti alla lettura ad alta voce. Le informazioni sull'età sono solo riferimenti indicativi. Un libro fotografico consigliato dai quattro anni in su, può piacere molto a un bambino di due anni, anche se non ne capisce la storia. Gli allievi elementari possono ancora essere attratti dai libri illustrati. Quando scegli i libri, lasciati guidare più dagli interessi dei tuoi figli che dalla loro età.

Il sito web ISMR ti mette a disposizione ulteriori suggerimenti mediatici: dalla letteratura per l’infanzia, ai fumetti, ai libri cartonati per i più piccoli. Sulla banca dati ISMR puoi trovare recensioni su numerosi supporti mediatici per giovani e bambini.

 

Per i più piccini

Tararì Tararera…

Emanuela Bussolati

Carthusia 2009

36 pagine

ISBN 978-8895443263

Le avventure del piccolo Piripù Bibi sono narrate in una lingua inventata per il puro piacere di raccontare: un'allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce e le espressioni del viso per creare una giocosa complicità con il piccolo che lo ascolta.

 

Il piccolo bruco Maisazio

Eric Carle

Mondadori 2010 (prima ediz. 1898)

26 pagine

ISBN 978-8804633006

Un classico: la storia del simpatico bruco affamato che ogni giorno della settimana mangia qualcosa in più, finché non si rinchiude nel bozzolo per uscire trasformato in farfalla. Ideale per coinvolgere i bambini nella conta progressiva dei giorni, dei cibi, dei colori, come fosse una filastrocca.

 

Due topolini curiosi

Leo Lionni

Traduzione di Cristina Brambilla

Babalibri 2017

16 pagine

ISBN 978-8883624049

Chi? Cosa? Dove? Quando? Sono queste le domande che danno il titolo a quattro libretti cartonati contenuti in un cofanetto. I bambini potranno facilmente rispondere a questi interrogativi, suscitati da un’originale e giocosa commistione di testo e immagini. I protagonisti sono due curiosi topolini.

 

Banniboo! La mia nuova famiglia

Angela Donelli (texto), Alice Carcano (ill.)

AD Edition&More 2016

24 pagine

ISBN 979-1220014977

Banniboo è un libro, ma anche un blog e un sito web, in cui i bambini interagiscono con il simpatico cucciolo. Per iniziare i vostri bambini alla multimedialità oltre che alla lettura, non c’è nulla di più tenero di questo cucciolotto, che cresce scoprendo il mondo insieme alla sua sorellina umana.

Da 4 anni

Bimbambel. Storie della buonanotte

Anna Lavatelli (texto), Giulia Orecchia (ill.)

Interlinea 2017 (prima ediz. 2004)

38 pagine

ISBN 978-8882124595

Una storia della buonanotte che si trasforma come un caleidoscopio in sette avventure tra sogno e fantasia, grazie a un magico ritornello: bimbambel. Il protagonista è un papà fuori dal comune. Il ritmo narrativo è incalzante e coinvolgente, un invito a immaginare mondi impossibili a briglia sciolta.

 

I nani di Mantova

Gianni Rodari

Giunti Junior 2001

64 pagine

ISBN 978-8809017870

I nani di Mantova hanno sempre vissuto in un appartamento nel palazzo Ducale, dove tutto è in miniatura. Un giorno decidono di scoprire come si fa a diventare grandi, si ribellano ed escono fra la gente. Il testo in prosa, è spesso intercalato da strofe in rima, facilmente orecchiabili.

 

Un leone in biblioteca

Michelle Knudsen (texto), Kevin Hawkes (ill.)

Traduzione di Luigina Battistutta

Nord-Sud Edizioni 2015 (prima ediz. 2007)

48 pagine

ISBN 978-8865265444

La bibliotecaria è molto severa, in biblioteca esistono delle regole: non è permesso correre e non si può alzare la voce. Ma quando un giorno entra un leone, nessuno sa più come comportarsi. Un libro che suscita empatia, da leggere a più voci, sul coraggio, il rispetto, la condivisione, i pregiudizi.

 

Peo. Un lungo lunghissimo viaggio

Daniela Gusmeroli (texto), Ursula Bucher (ill.)

Fontana Edizioni/RSI 2016

48 pagine

ISBN 978-8881914494

Nome Peo, cognome Marameo, nato nei boschi di Comano, lavora al Centro TV. Il mitico cane blu attraversa il globo terrestre e incontra molte creature sotterranee: ragni, talpe, millepiedi, mentre il cane Pio compie un viaggio in senso inverso nelle profondità marine. Che gioia quando si incontreranno!

Da 7 anni

Storie divertenti di animali sorprendenti

Gionata Bernasconi (texto), Enrico Scheri (ill.)

Einaudi Ragazzi 2014

134 pagine

ISBN 978-8866562979

Storie di licaoni, gnu, okapi… animali strani, rari, sconosciuti, belli o brutti a seconda dei punti di vista. I dieci racconti contengono tutti una scoperta, provocano un senso di piacere e curiosità, e sono importanti occasioni per parlare di identità, audacia, paura, solidarietà, libertà.

 

Belle da raccontare

Roberto Piumini (texto), Valentina Salmaso (ill.)

Einaudi Ragazzi 2015 (prima ediz. 2008)

121 pagine

ISBN 978-8879269018

Una serie di brevi storie scritte per la voce e l’ascolto della voce, con parole che suonano e giocano; alcune imitano i rumori con battute sonore e divertenti come quelle del teatro. Personaggi godibili, avvenimenti emozionanti. Belle da raccontare perché contengono la figura della libertà.

 

Storie dell’uomo verde

Beatrice Masini (texto), Giuditta Gaviraghi (ill.)

Einaudi Ragazzi 2010

860 pagine

ISBN 978-8879268691

Una raccolta di 11 racconti, un invito all’ascolto della natura. C’è una bambina che ama perdersi nel bosco, un mondo dove si sente a suo agio e dove incontra l’uomo verde, un amico che vive in un albero. Questi ogni giorno le sussurra storie fantastiche e reali insieme, umane e universali.

 

Il ladro di risate

Alessandra Cattori (texto), Simona Meisser (ill.)

Gribaudo 2016 / Libro AL

32 pagine

ISBN 978-8858015964

Il perfido ladro Ohibò va in brodo di giuggiole ad ascoltare i lamenti delle sue vittime. A Risolandia, però, non trova soddisfazione. Anche se derubati, gli abitanti continuano a scherzare. Con l’aiuto di una strega-scienziata cattiva fino al midollo, mette in atto un piano per cancellarne definitivamente il sorriso.

Da 10 anni

Il mio mondo a testa in giù

Bernard Friot (texto), Silvia Bonanni (ill.)

Traduzione di Rosa Vanina Pavone

Il Castoro 2008

108 pagine

ISBN 978-8880334729

Quaranta storie di ragazzini, protagonisti di vicende che li vedono in posizione critica nei confronti della famiglia, della scuola, del mondo che li circonda. La grande capacità espressiva dell’autore determina un ritmo narrativo serrato, ideale per una lettura a voce alta, ironica e divertente.

 

Storie di bambini molto antichi

Laura Orvieto

Mondadori 2017 (prima ediz. 1937)

230 pagine

ISBN 978-8804635253

Un classico: storie dedicate agli dei quando erano bambini, un mondo unico e affascinante. La Orvieto ci fa sentire parte integrante di quei poemi antichi, che improvvisamente diventano attuali. Con un linguaggio semplice e immediato, essa racconta di impavidi mostri ed eroi da temere e sconfiggere.

 

A braccia aperte. Storie di bambini migranti

AA. VV.

Mondadori 2016

47 pagine

ISBN 978-8804660767

12 storie vere di bambini costretti a emigrare dai loro paesi sconvolti dalla guerra, raccontate da bravi autori per ragazzi. Storie di coraggio, diversità e speranza, per spiegare che i confini non sono muri invalicabili, che l’accoglienza a braccia aperte fa vivere meglio, che il mondo è di tutti.

 

Un’estate

Alberto Nessi (texto), Micha Dalcol (ill.)

ESG Edizioni svizzere per la gioventù 2017

36 pagine

ISBN 978-3726901011

Un grande scrittore di casa nostra, attraverso i giochi estivi di una banda di ragazzini di una volta, fa riflettere e stupire i ragazzi di oggi, raccontando come è cambiata la sua città, Chiasso, un tempo ricca di spazi verdi.

Da 12 anni

Le cronache di Harris Burdick

Chris Van Allsburg

Traduzione di Giuseppe Iacobaci

Il Castoro 2012

221 pagine

ISBN 978-8880336433

Pare che le misteriose illustrazioni di questo libro, siano state create da un certo Harris Burdick, poi misteriosamente scomparso. Molti anni dopo, alcuni grandi scrittori americani, ispirati da quelle immagini, decisero di scrivere dei racconti: inquietanti, enigmatici, di sicuro indimenticabili.

 

Ciao, tu

Beatrice Masini e Roberto Piumini

Rizzoli 2017 (prima ediz. 1998)

77 pagine

ISBN 978-8817071772

"Indovinami scoprimi sappimi" è la chiave di questo breve romanzo epistolare, che segna il processo di conoscenza sempre più intimo tra due compagni di classe quattordicenni. Una storia tenera ed emozionante fatta di biglietti e messaggi nascosti, e piuttosto insolita oggi, nell’epoca dei cellulari.

 

I fantastici libri volanti di Mr. Morris Lessmore

William Joyce (texto), Joe Bluhm (ill.)

Traduzione di Elisabetta Tramacere

Rizzoli 2017 (prima ediz. 2012)

56 pagine

ISBN 978-8817060783

Nata come cortometraggio nel 2012, la storia immaginifica di Morris Lessmore che vive fra i libri, è commovente e poetica e suscita forti emozioni a ogni età. Narra dell’importanza delle parole, della condivisione, della capacità dei libri di evocare mondi lontani, di farci vivere emozioni profonde.